Parco Nazionale del Pollino e Oasi WWF Policoro

Mare e monti tutti da vivere attivamente!

L’Oasi WWF di Policoro è un luogo straordinario, è perfetto per cimentarsi in molte attività a contatto con la natura e il mare. Il Centro Recupero Animali Selvatici, qui ospitato, da l’incredibile opportunità di affiancare l’attività veterinaria con le tartarughe marine. Sarà poi entusiasmante scoprire le meraviglie del mondo marino con l’aiuto di esperti biologi, nonché provare un facile trekking nel Bosco che costituisce la foresta costiera che ancora resiste grazie all’Oasi WWF. Come cornice, di tutto questo, il cristallino mare della Basilicata, sul quale l’Oasi si affaccia direttamente. Il Parco Nazionale del Pollino è la più grande area protetta di nuova istituzione in Italia. Tra le vette del Dolcedorme e di Cozzo del Pellegrino, lungo il massiccio montuoso calabro-lucano del Pollino e dell’Orsomarso, la natura e l’uomo intrecciano millenari rapporti che il Parco Nazionale del Pollino, istituito nel 1993, conserva e tutela sotto il suo emblema, il pino loricato.

Tematiche

NATURA 

Escursioni a piedi e in bicicletta lungo gli ambienti dunali, retrodunali e spiaggia. Progetto Tartarughe Marine: attività di monitoraggio, spiaggiamenti e catture, cura e studio delle tartarughe presso il centro dedicato. Laboratorio di Zoologia generale. Natura Plastic Free: bonifica della Riserva Regionale Bosco Pantano di Policoro e laboratorio di Marine Litter. Escursione guidata all’interno del Parco Nazionale del Pollino lungo il torrente Peschiera. Escursione a Bosco Magnano, con possibili laboratori di Botanica e Geologia.

TRA NATURA E CULTURA
Escursione storico-archeologica con visita guidata presso il Museo Nazionale della Siritide.
Visita di Matera e dei Sassi. Visita al sito archeologico dell’Acropoli di Herakleia (434 a.C.). Visita della Basilica minore di Anglona, esempio di architettura Romanico-Pugliese.

Obiettivi formativi

Conoscere il Territorio Lucano, la Storia e le tradizioni, la biodiversità e la geomorfologia dei luoghi. Partecipare alle attività di cura e riabilitazione della fauna selvatica gestita nel Centro Recupero Animali Selvatici e Tartarughe Marine. Scoprire le caratteristiche delle Zone umide e i loro servizi ecosistemici. Sviluppare capacità di osservazione della Natura e riconoscere le differenze.

Esempio di itinerario di 3 giorni

GIORNO 1: Matera, la città dei “sassi”

Escursione guidata presso la città di Matera e visita della città dei “sassi”, riconosciuta nel 1993 “Patrimonio Mondiale UNESCO” e Capitale Europea della Cultura 2019.
Unica per la sua storia millenaria e per la sua architettura, la città ipogea dei “Sassi” con i suoi antichi rioni con case grotte scavate nella roccia calcarea, apre al visitatore pregevoli esempi di chiese rupestri, emozionanti vicinati e umili abitazioni espressione della pura civiltà contadina.
Importante testimonianza della “Questione Meridionale”, oggi, recuperata con importanti restauri e ripopolata nei suoi vicoli, la città dei “Sassi” è una delle meraviglie italiane riconosciuta nel Mondo.
Tardo pomeriggio partenza per Policoro e sistemazione presso la struttura. A seguire cena e pernottamento.

GIORNO 2: Tra Natura e Cultura

Trasferimento all’Oasi WWF di Policoro, presentazione e visita guidata all’interno alla scoperta della storia e dei luoghi con escursione in mountain bike nel bosco incantato, all’interno dell’area che caratterizza e rende unica l’antica foresta planiziale dei pantani di Policoro.
A seguire attività ludiche (tiro con l’arco, orienteering, tornei vari in albergo, canoa o Stand Up Paddle – a scelta del gruppo).
Nel pomeriggio, escursione storico-archeologica con visita guidata presso il Museo Nazionale della Siritide (pregevole allestimento museale di epoca Magno Greca). A seguire visita al sito archeologico dell’Acropoli di Herakleia (434 a.C.) e dei quartieri centrale e occidentale. Trasferimento presso la Basilica minore di Anglona, esempio di architettura Romanico-Pugliese, edificata sui resti dell’antico insediamento abitativo della città “Enotria” di Pandosia.

GIORNO 3: Progetto Tartarughe Marine

Presentazione del progetto Tartarughe Marine e partenza per l’escursione lungo gli ambienti dunali, retrodunali e spiaggia. Progetto e attività di monitoraggio, spiaggiamenti e catture, cura e studio delle Tartarughe Marine in Basilicata e zone limitrofe.

Attività per personalizzare il viaggio:

  • NATURA PLASTIC FREE  bonifica della Riserva Regionale Bosco Pantano di Policoro e laboratorio di Marine Litter.
  • Laboratoriio di biologia marina con simulazione di traslocazione di nido di tartaruga marina, laboratorio di zoologia generale (evoluzione e adattamenti), birdwatching e dinamica costiera.
  • NATURA – Escursione guidata all’interno del Parco Nazionale del Pollino lungo il torrente Peschiera, alla ricerca del paesaggio e della Biodiversità montana. Possibilità di cimentarsi con le attività del Parco Avventura o acqua trekking.

da 165,00€

Quota di partecipazione a persona, per viaggio di tre giorni come da esempio di programma indicato, su base gruppo classe di 20 studenti, trasporto non incluso.

La quota di partecipazione varia in funzione del numero di partecipanti e delle possibilità di viaggio scelte.

Richiedere un preventivo specifico per il proprio gruppo.

Compila il modulo di richiesta preventivo

Nome scuola (*)

Indirizzo plesso (via, n. civico)*

Città plesso (*)

Email scuola (*)

Nome cognome insegnante referente (*)

Telefono insegnante

Numero di studenti

Periodo ipotetico di viaggio

Durata del viaggio (gg)

Nome plesso (*)

Cap plesso (*)

Provincia plesso (*)

Telefono scuola (*)

Email alla quale si desidera ricevere le informazioni (*)

Numero di insegnanti

Classi

  • Viaggio d'istruzione e turismo scolastico in Basilicata
  • Viaggio d'istruzione e turismo scolastico in Basilicata
  • Viaggio d'istruzione e turismo scolastico in Basilicata
  • Viaggio d'istruzione e turismo scolastico in Basilicata