Parco Nazionale Valgrande

Avventure nell’area wilderness più estesa delle Alpi

La Val Grande, Parco Nazionale, è una valle piemontese che si estende fra il Lago Maggiore e le Alpi Lepontine, un luogo dove l’uomo ha cessato di vivere e l’ambiente ha ripreso la sua evoluzione naturale. Una vallata unica dominata dal silenzio dove la natura è regina ma dove ancora si può respirare la storia della civiltà montanara, del medioevo e della genesi alpina. Il viaggio proposto permette di cogliere le molteplici peculiarità dell’area wilderness più estesa delle Alpi attraverso escursioni, attività di rilievo naturalistico e laboratori presso musei e strutture dedicate alla divulgazione ambientale.

Tematiche 

NATURA 
Una vera immersione nella natura, con escursioni, attività didattiche, laboratori, interpretazione ambientale, avvistamenti e osservazioni della fauna e della flora selvatica. Anche giochi ed emozioni, per avvicinare in modo divertente i ragazzi alla scoperta del proprio territorio. Per conoscere appieno le bellezze naturalistiche del Parco, con entusiasmanti trekking e attività a pieno contatto con la natura. Approfondimento sulla cultura della società montana e pastorale.

PICCOLI GRANDI SCIENZIATI
Sperimentare sul territorio e con gli elementi naturali è il miglior modo per conoscere i segreti delle scienze. Una valle può essere un compendio completo di geologia, che racconta la storia della terra.
Scopriremo le ricchezze geologiche di questa zona, e analizzeremo le sue risorse idriche.

CULTURA
Scopriamo la cultura dei piccoli borghi, delle tradizioni locali e della vita in questo piccolo mondo antico: visitiamo il grazioso paesino di Vogogna e Malesco, con il suo Museo Archeologico della pietra ollare – Mulino “Dul Tacc”.

Obiettivi formativi

Conoscere l’ambiente selvaggio del Parco, la sua flora e i suoi animali. Sviluppare capacità di osservazione della natura e senso di appartenenza ad essa. Osservazione del bosco e degli aspetti geomorfologici – riconoscimento di orme. Conoscere la storia locale e le tradizioni ossolane.

 

IN COLLABORAZIONE CON IL PARCO NAZIONALE VALGRANDE

Esempio di itinerario di 2 giorni

GIORNO 1: LE SPECIE ITTICHE AL MUSEO DELL’ACQUA E I CARNIVORI DEL PARCO

“Acquamondo” Museo dell’acqua di Cossogno – Miazzina (zona Verbano).
Percorso nell’area natura della Bassa Val Grande, una zona tra le Alpi e il Lago Maggiore in cui il paese di Cossogno costituisce il piccolo centro, da qui una fitta rete di mulattiere permetteva agli alpigiani di raggiungere gli insediamenti primaverili ed estivi della Val Grande.
Visita di “Acquamondo”, museo dell’acqua che ospita nei suoi acquari e terracquari le specie e gli ambienti più caratteristici di un corso d’acqua, dalla sorgente alla foce.

GIORNO 2: VOGOGNA TRA STORIA E GEOLOGIA

Trasferimento in pullman a Vogogna, borgo originale il cui centro storico si è conservato intatto nel suo impianto urbanistico medioevale, il Castello Visconteo, il Palazzo del Pretorio erano e sono il cuore del paese, dove la storia si legge tra le pietre del borgo. Pietre che, da sempre, sono state utilizzate, insieme al legno, negli ornamenti che ingentiliscono il borgo così come nelle strutture portanti degli edifici, nei tradizionali tetti in “piode”. Il territorio rientra oggi nel “Sesia – Val Grande Geopark” il nuovo geoparco mondiale, riconosciuto nel settembre del 2013 dall’UNESCO.

Attività per personalizzare il viaggio:

  • NATURA – Trontano: sentiero natura Trontano – Faievo (zona Ossola), escursione fino all’Alpe Faievo che si raggiunge attraversando boschi di castagni, faggi ed infine di larici. La presenza di habitat e di animali inseriti negli elenchi di protezione a livello comunitario fanno di quest’area un importante luogo di studio. Loc. Piancavallo (Oggebbio) – Monte Morissolo (zona Verbano): escursione lungo le fortificazioni militari della Linea Cadorna, complesso reticolo di trincee e fortini che non ebbero mai un impiego bellico ma che rappresentano oggi un patrimonio di sentieri per l’escursionismo.
    Il panorama visibile è sicuramente tra i più spettacolari del Lago Maggiore.
  • CULTURAMalesco: Museo Archeologico della pietra ollare – Mulino “Dul Tacc” (zona Ossola – Vigezzo).

da 82,00€

Quota di partecipazione a persona, per viaggio di due giorni come da esempio di programma indicato, su base gruppo classe di 20 studenti, trasporto non incluso.

La quota di partecipazione varia in funzione del numero di partecipanti e delle possibilità di viaggio scelte.

Richiedere un preventivo specifico per il proprio gruppo.

Compila il modulo di richiesta preventivo

Nome scuola (*)

Indirizzo plesso (via, n. civico)*

Città plesso (*)

Email scuola (*)

Nome cognome insegnante referente (*)

Telefono insegnante

Numero di studenti

Periodo ipotetico di viaggio

Durata del viaggio (gg)

Nome plesso (*)

Cap plesso (*)

Provincia plesso (*)

Telefono scuola (*)

Email alla quale si desidera ricevere le informazioni (*)

Numero di insegnanti

Classi