Il Parco del Ticino

Tra paesaggi e tradizioni agricole

La Valle del Ticino si trova in territorio svizzero e in parte fra Lombardia e Piemonte; in territorio italiano è tutelata dal Parco Lombardo della Valle del Ticino e dal Parco Naturale del Ticino. Il Parco Lombardo del Ticino, nasce per difendere il fiume e i vari ambienti naturali della valle dagli attacchi dell’industrializzazione e di un’urbanizzazione sempre più invasiva. Con i suoi 91 mila ettari cerca di conciliare le esigenze della protezione ambientale con quelle economiche e sociali di una delle aree più antropizzate d’Europa: la Pianura Padana. Tratto distintivo è sicuramente l’acqua che con canali, rogge e risorgive costituisce una grande risorsa per l’agricoltura e la biodiversità, concedendo a numerose aziende agricole di operare all’interno dell’area diversificando l’offerta agrituristica permettendo così uno sviluppo sostenibile.

Programma indicativo

OPZIONE 1: Morimondo e le marcite.
Un caratteristico borgo dove la presenza dell’Abbazia Cistercense ci introduce nella parte storica del territorio, i monaci che fondarono questo maestoso monumento e che a partire da questa costruzione ridisegnarono il paesaggio bonificandone i terreni e sistemizzando la già conosciuta coltura a marcita. La giornata è una combinazione di visita e di escursionismo ed è una scoperta di antiche tecniche di coltura ormai in disuso, cui segue la visita ad un’azienda agrituristica di tipo biologico, caratteristica della zona.

OPZIONE 2: I mulini di Casterno.
La presenza sul territorio di Robecco sul Naviglio di una via d’acqua navigabile come il Naviglio e di un complesso sistema di canali e rogge, hanno permesso lo svilupparsi di numerose attività artigianali legate allo sfruttamento delle acque, tra la quale spicca il mulino che rappresenta il precursore della civiltà industriale. Ritroviamo il mulino Pietrasanta e il mulino Ceriani, il Mulino Grande, il mulino Marchesonia, il mulino Albani.
Nell’arco della giornata, attraverso escursioni e visite didattiche, scopriremo questo mondo agricolo che ha tanto da raccontare.

OPZIONE 3: La Galizia e il Mulino Grande.
La Galizia e la Gallarata, due cascine poste lungo l’asta del Naviglio Grande sono lo spunto per capire il riuso sostenibile di un territorio con una grande valenza ambientale e storico-culturale. Svolgono attività di coltivazione, allevamento e trasformazione dei prodotti agricoli, coniugando passione per la natura e spirito d’impresa.

Tematiche

  • TRA NATURA E CULTURA: L’Abbazia di Morimondo, le Cascine Galizia e Gallarata realtà che hanno permesso il riuso sostenibile di un territorio con una grande valenza ambientale e storico-culturale.
  • DALLA TERRA ALLA TAVOLA: il Parco Lombardo del Ticino permette di comprendere come numerose aziende agricole possano convivere all’interno di un Parco adottando tecniche di gestione sotto il profilo agronomico ed ambientale.

da 9,00€

Quota di partecipazione base a persona, per uscita didattica di un giorno come da esempio di programma indicativo su base gruppo classe di 20 studenti, trasporto non incluso.

La quota di partecipazione varia in funzione del numero di partecipanti e delle possibilità di viaggio scelte.

Richiedere un preventivo specifico per il proprio gruppo.

Compila il modulo di richiesta preventivo

Nome scuola (*)

Indirizzo plesso (via, n. civico)*

Città plesso (*)

Email scuola (*)

Nome cognome insegnante referente (*)

Telefono insegnante

Numero di studenti

Periodo ipotetico di viaggio

Durata del viaggio (gg)

Nome plesso (*)

Cap plesso (*)

Provincia plesso (*)

Telefono scuola (*)

Email alla quale si desidera ricevere le informazioni (*)

Numero di insegnanti

Classi

  • Turismo scolastico nei pressi di Robecco sul Naviglio
  • Uscita didattica per conoscere il Parco del Ticino
  • Uscita didattica lungo i canali del Parco del Ticino
  • Turismo scolastico a Morimondo